Vibrazioni, armonia, benessere = salute

La vibrazione è da sempre associata alla creazione della materia e alla forza vitale che pervade l’universo. Questa visione affonda nella notte dei tempi: a partire dai Veda in Oriente, passando per Pitagora, San Giovanni per arrivare alle scoperte di Plank ed Einstein il leitmotiv è che tutto è energia e questa energia è vibrazione. Nell’antichità canti e preghiere erano considerati parte integrante della cura di malanni fisici e psicologici. Oggi la scienza riscopre tutto questo e lo indaga con i nuovi strumenti a sua disposizione, aprendo le porte a quella che viene chiamata medicina quantistica.

LA VIBRAZIONE INFLUENZA IL NOSTRO CORPO E LA NOSTRA SALUTE

Il Prof. Carlo Ventura, direttore del laboratorio di biologia molecolare e bioingegneria delle cellule staminali presso l’istituto di cardiologia dell’università di Bologna, lavorando in collaborazione con l’Università della California, afferma che le cellule vibrano (così come fa tutto l’universo) e producendo le giuste frequenze e facendole ascoltare alle cellule staminali, esse ricevono l’informazione per divenire cellule specifiche dei nostri organi. La vibrazione quindi ha il potere di innescare il benessere e la guarigione.

Ernst Chladni (1756-1827), padre della Cimatica, ha dimostrato scientificamente come le vibrazioni modificano la materia. Frequenze diverse inducono trasformazioni differenti nella materia (sabbia e acqua negli esperimenti della Cimatica), che si strutturerà in forme diverse. Dal momento che il nostro corpo è composto per almeno il 70% di acqua, le sue molecole reagiscono in maniera diversa a seconda della frequenza da cui sono attraversate.

La cimatica ha tradotto in termini scientifici la tradizione vedica che parla del suono creatore OM e la frase biblica “In principio era il Verbo” e la tesi di Pitagora secondo cui “la geometria delle forme è musica solidificata“. Le scoperte della cimatica spesso sono collegate agli studi di Masaru Emoto, scienziato giapponese celebre per aver fotografato i cristalli di acqua congelata mostrando come l’acqua è in grado di formare strutture cristalline armoniche o caotiche a seconda delle vibrazioni a cui è sottoposta.

Alcuni ricercatori, tra cui Fabien Maman, sostengono che le cellule cancerose e quelle sane conducano le frequenze sonore in modo diverso e che le frequenze stesse le possano influenzare. Seguendo i principi di Masaru Emoto è stata studiata l’acqua presente nei tessuti osservando che quella dei tessuti sani ha una struttura differente rispetto a quella dei tessuti malati. I medici che riconoscono questi studi scelgono di intervenire utilizzando alcuni tipi di musica, canti, diapason o campane tibetane come terapia. Floriterpia, omeopatia e terapie magnetiche lavorano proprio sulla vibrazione: inducono nel corpo frequenze che possano riportarlo in armonia.

La maggior parte di noi, nel proprio quotidiano affronta molte situazioni stressanti e difficoltà emotive, che abbassano la frequenza del corpo. Cerca di alzare le frequenze del nostro organismo, ci aiuta a prevenire malattie e vivere nel benessere, migliorando la nostra vita, ma anche quella di chi ci sta accanto: le vibrazioni si diffondono.

Come alzo le frequenze del mio corpo? Provare emozioni positive, cantare, ballare, avere pensieri positivi, vivere in armonia con la natura sono alcune delle pratiche da seguire per lavorare in questa direzione. Sono utili i fiori di bach, i rimedi omeopatici ed altre terapie alternative che lavorano su questi principi. Tecniche come EMDR e Mindfulness aiutano a sciogliere i traumi e ripristinare le corrette frequenze nel corpo. Una pratica che possiamo fare quotidianamente è ascoltare musica a 432 Hz.

Un’altro modo per alzare le frequenze è quello di partecipare ad eventi come quelli che ti descrivo qui.

Una risposta a “Vibrazioni, armonia, benessere = salute”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *